Sono cresciuta appiccicando figurine dei calciatori sull’album Panini, collezionando giornaletti sull’Inter e non ho mai mancato nessun appuntamento calcistico importante. Tifosa e appassionata (non solo di calcio per fortuna). Qualche anno fa c’è stata una rottura forse irreversibile. Ho iniziato a provare un profondo e sincero disgusto per il business del calcio (perchè di questo si tratta). Non mi emoziona più, non mi interessa più e, al massimo, mi fa solo girare i coglioni vedere calciatori trattati (e convinti di esserlo) da Very Important People quando di very hanno solo l’ignoranza.

Non voglio soffermarmi sul perchè ho detto BASTA. Piuttosto trovo preoccupante che da quando ho smesso di tifare, l’Inter abbia iniziato a vincere uno scudetto dietro l’altro (una specie di miracolo fino a qualche anno fa…), la Juve sia finita in serie B (anche se solo per un anno) e l’Italia abbia addirittura vinto i mondiali.

Ieri ho guardato distrattamente la partita. Sarebbe potuta finire nel peggiore dei modi e invece….

Volevo quindi comunicare a tutti gli azzurri in ascolto che, il fatto che io non tifi per l’italia (e che in fondo mi stia proprio sulle palle), le assicurerà la vittoria degli Europei. Contenti? Ah. Sicuramente l’Inter vincerà lo scudetto anche l’anno prossimo.